recensione "La dedica" di Valerio Achille Semenzin

02 Apr 2012 - 22:00:23
trama:
L’esistenza di Poerio Rivolta è dedicata esclusivamente alla musica. Dopo il brillante diploma a pieni voti in violoncello, intraprende i lunghi e faticosi studi di composizione con il famoso compositore Ildelfonso Perini, vedendo nell’anziano didatta un secondo padre. La musica condiziona anche la vita affettiva di Poerio al punto di portarlo ad accontentarsi spesso di storie brevi e insignificanti. Conosce Priscilla, studentessa all’ultimo anno di arpa, tra i due nasce attrazione e quindi amore ma Poerio non smentisce la sua attitudine a schemi di vita bizzarri che richiedono agli altri pazienza e abnegazione. Ciò che conta per Poerio è soltanto la musica e crede che verrà sempre giustificato nel dedicare il suo tempo a suonare o comporre. Non la pensa così il maestro Perini, che nell’ultima pagina della partitura del brano composto prima di morire, scrive una singolare dedica nella quale, forse,è racchiuso il dubbio di tutte le persone che hanno avuto a che fare con Poerio Rivolta.
recensione:
Intanto, parto con una considerazione. "La dedica" é un romanzo estremamente particolare. Particolare per una serie di motivi che si possono essenzialmente ridurre in due: in primis, la trama dove i protagonisti non sono i classici giovani d'oggi divisi tra le mille occupazioni della giornata ma Poerio e Priscilla che sono totalmente assorbiti dalla loro musica. Poerio, in particolar modo, vive la musica come missione di vita convinto che ciò lo giustifichi nelle sue mancanze ed assenze quotidiane.
In secundis, la musica.
Musica che diventa di per sé protagonista del romanzo con le sue mille sfaccettature.
In effetti, l'autore, essendo grande conoscitore dell'argomento, fa sfoggio durante la narrazione di descrizioni molto attente e dettagliate che ben si adattano e ben accompagnano l'intero impianto narrativo.
La storia in sé è molto accattivante: spazia in più rapporti.
Oltre a quello tra Poerio e Priscilla, configurato come grande storia d'amore, troviamo anche lo strettissimo rapporto tra Poerio ed il professor Perini, il secondo padre, l'insegnante di musica: relazione della quale si capirà l'importanza solo arrivando al termine del romanzo dove si spiegherà anche il senso del titolo, la dedica appunto.
In definitiva, posso dire che si tratta di una storia simpatica, scorrevole e ricca di spunti culturali molto interessanti.
Buona lettura.
Admin · 223 visite · Lascia un commento
Categorie: Prima categoria

Link permanente al messaggio intero

http://blogdellerecensioni.blogattivo.com/blogdellerecensioni-b1/recensione-La-dedica-di-Valerio-Achille-Semenzin-b1-p2.htm

Commenti

Niente Commento per questo post ancora...


Lascia un commento

Statuto dei nuovi commenti: Pubblicato





Il tuo URL sarà visualizzato.


Prego inserisci il codice contenuto nelle immagini


Testo del commento

Opzioni
   (Imposta il cookie per nome, email e url)


  

Ultimi Commenti

Grazie Angela!

24.11.15 @ 18:49:40
da Vivienne


Per iniziare bene con il tuo ...

30.03.12 @ 20:07:39
da Admin


Calendario

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

Link